Sul Capodanno, i botti e i gatti

Non ho dati né studi a sostegno di questa tesi ma la mia personale esperienza, fatta di storie e di mici incontrati negli anni, mi suggerisce che statisticamente i gatti se la passino meglio dei cani durante la notte di Capodanno. Ho, cioè, la sensazione che nei cani paure e fobie dei botti siano più ricorrenti, più diffuse e più intensamente esperite rispetto a quello che accade ai gatti. Questa differenza potrebbe essere spiegata da caratteristiche sensoriali diverse ma anche da fattori evolutivi.

Prosegui la lettura...

Chi ha paura della scienza che discute di castrazione?

Prosegui la lettura...

L'8 marzo delle gatte

Stamattina sentivo in radio che barche e navi hanno tradizionalmente nomi da donna perché richiamano l’idea dell’utero, che contiene e che culla. La nave è femmina perché cura e accoglie, ovvero è materna. Le navi da guerra, invece, hanno tradizionalmente nomi maschili. Perché il maschio fa la guerra.

Prosegui la lettura...
  •  
  • 1 of 6